MORFOTIPO A PERA

Nei precedenti articolo abbiamo introdotto i concetti base della DIETACOM, se te lo sei perso QUI il link) e abbiamo analizzato le caratteristiche del morfotipo iperlipogenetico o a mela.

Oggi analizziamo invece il soggetto ipolipolitico….

IPOLIPOLITICO

Costituzione Psicofisica

Nel soggetto ipolipolitico l’adipe è localizzato prevalentemente sui glutei ma anche sui fianchi e sulla parte esterna della cosce. Al contrario, la vita è più sottile e la parte superiore del corpo meno sviluppata di quella inferiore. Una differenza che resta visibile anche al raggiungimento del peso forma.

Di solito, chi appartiene a questo biotipo a tavola predilige dolci e manicaretti ma non è un grande mangiatore, inoltre, ingrassa lentamente e progressivamente e quando si mette a dieta cala pochissimo e quasi per niente a livello degli arti inferiori.

Cause del sovrappeso

A determinare la concentrazione del grasso nella parte inferiore del corpo è una prevalenza di estrogeni, ormoni che favoriscono il sovrappeso rallentando il metabolismo e da una maggiore produzione di insulina. Inoltre, la presenza di problemi della circolazione del sangue accentua ritenzione idrica e cellulite. Da un punto di vista metabolico la costituzione ginoide o a pera si può definire “ipolipolitica“, poiché brucia poco i grassi.

Un tipo di sovrappeso che risponde poco ai menù ipocalorici e alle diete che, riducendo l’apporto di carboidrati, abbassano ulteriormente il metabolismo tiroideo rischiando così di non snellire i punti giusti.

Strategia alimentare

La dieta più adatta da subito una sferzata al metabolismo della tiroide grazie a un menù dissociato che predilige carboidrati integrali e frutta a colazione e a pranzo, quando sono più alti i livelli di cortisolo e proteine a cena.

Nella seconda parte della giornata si cerca di stimolare la produzione di GH, un potente lipolitico la cui secrezione è massima in situazioni di ipoglicemia e durante il sonno notturno.

La dieta del morfotipo a pera, inoltre, bilancia l’apporto dei grassi, in particolare: esclude i grassi saturi idrogenati contenuti in margarine e prodotti da forno e limita i grassi polinsaturi omega 6 contenuti in carni rosse, formaggi, oli vegetali di arachidi, mais e soia.

Sì, invece, ai grassi monoinsaturi che favorisco l’eliminazione degli estrogeni attraverso il fegato come gli omega 9 (contenuti in olio di oliva, frutta secca e avocado) e gli omega 3 di cui sono ricchi pesci come salmone, tonno e sgombro.

Le percentuali di macronutrienti nella dieta sono: 55% di carboidrati complessi, 20% di proteine, 25% di grassi.

Attività fisica

L’obiettivo dell’attività fisica è armonizzare la silhouette riproporzionando la parte inferiore del corpo con quella superiore.

Per le gambe, sì a movimenti di tipo aerobico con la giusta intensità per favorire l’utilizzo dei grassi a scopo energetico.

L’allenamento per la parte superiore del corpo, invece, meglio se anaerobico e con i pesi per sviluppare la massa muscolare e armonizzare l’equilibrio tra la parte superiore e inferiore del corpo.

L’ora migliore per fare attività aerobica è al mattino presto a digiuno, quando i livelli di zuccheri nel sangue sono bassi e l’organismo tende a utilizzare di più i grassi a scopo energetico.

In tarda serata, invece, sì all’allenamento con i pesi che, soprattutto associato a una cena proteica, stimola la produzione di GH.

Tu sai già che morfotipo sei?

Inizia da qui: armati di bilancia e metro da sarta, clicca su questo LINK e accedi con il codice VFW_VIP per scoprire subito il tuo morfotipo!

Intanto, mi raccomando, segui il nostro blog per i prossimi aggiornamenti!

….se non sei ancora iscritto QUI anche il link per il gruppo Facebook dove trovare consigli e anche allenamenti personalizzati!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *